QUADERNI EUROPEI SUL NUOVO WELFARE

Per una politica europea del welfare

1. Il Welfare tra 20 anni — un tentativo di previsione

di Jaroslaw Pietras Ph.D.
Ministro degli affari Europei, Polonia

In seno al dibattito odierno sulla necessità di cambiamenti socio-economici in Europa, si ode di frequente affermare che lo Stato sociale come l’abbiano conosciuto nel corso del XX secolo va scomparendo. L’invecchiamento della società, l’alto tasso di disoccupazione, il basso grado di attività sociale e l’inefficienza dei sistemi fiscale e assicurativo rendono impossibile mantenere trasferimenti sociali elevati. Senza una riforma radicale delle fondamenta stesse del modello sociale del Vecchio continente, molti Stati europei rischiano la bancarotta. È certamente possibile chiedersi che cosa sostituirà il vecchio sistema. Nel giro dei prossimi 20 anni siamo destinati ad assistere al ritorno del modello sociale della fine del XIX secolo, in base al quale l’assistenza ai meno abbienti si fonda sulla beneficenza e chi per motivi diversi non è in grado di competere con gli altri può contare esclusivamente sull’aiuto dei familiari? Una tale evenienza significherebbe il ritorno a un sistema che era oggetto delle critiche non solo dei più eminenti filosofi e studiosi di etica, ma anche della stragrande maggioranza degli economisti.
Leggi tutto

Strategie della welfare society nell’Europa allargata: la prospettiva delle assicurazioni

Lo scenario futuro del welfare nell’Unione Europea, assume una nuova dimensione dopo il suo recente allargamento a 10 nuovi Stati membri.
È quanto mai necessario approfondire il dibattito sulla problematica della protezione sociale nel contesto del lavoro e della ricerca medica.
Questo evento valorizza il ruolo storico di Trieste quale polo di riferimento per il mondo finanziario e assicurativo nell’area nota come Mitteleuropa.
Leggi tutto