QUADERNI EUROPEI SUL NUOVO WELFARE

Invecchiare a casa: il supporto delle tecnologie

1. Introduzione

Ci si attende che i cambiamenti demografici nei paesi sviluppati, che portano alla cosiddetta “inversione del triangolo demografico”, avranno un impatto particolarmente drammatico su queste società. Un numero crescente di cittadini anziani, con ridotta capacità fisica e intellettiva e, spesso, affetti da malattie croniche e degenerative, avranno necessità di aiuto per rimanere autonomi e poter trascorrere la loro “anzianità a domicilio” nelle rispettive abitazioni. La possibilità di vivere autonomamente è un obiettivo importante non solo perchè generalmente rappresenta un desiderio vitale per le persone anziane, che auspicano una buona qualità di vita, ma pure perchè viene a ridursi la responsabilità a carico di ospedali e strutture assistenzialistiche, caratterizzate da costi rilevanti. L’“anzianità a domicilio” costituisce un elemento chiave di un nuovo tipo di strategia volta a accrescere la qualità della salute e, nello stesso tempo, al controllo delle spese: spostandosi cioè dal concetto di assistenza per “l’invecchiamento mainframe”, secondo la definizione di Andy Grove, presidente di Intel Corp., verso un modello più decentrato, ove ogni singola abitazione diviene un sito per prevenire o affrontare i problemi di salute.
Leggi tutto