QUADERNI EUROPEI SUL NUOVO WELFARE

Come conciliare gli interessi dei dipendenti con le politiche dell’occupazione rivolte a lavoratori sempre più anziani

di Martin Hutsebaut
Direttore amministrativo, Istituto Sindacale Europeo, Bruxelles

1. I tassi di occupazione in Europa

Il movimento sindacale in Europa condivide gli ambiziosi obiettivi stabiliti dal Consiglio europeo di Lisbona (2000) e Stoccolma (2001), ovvero innalzare il tasso di occupazione generale al 70% e il tasso di occupazione dei lavoratori in età avanzata (dai 55 ai 64 anni) al 50% entro il 2010. Tale incremento risulta essenziale per garantire la sostenibilità dei sistemi pensionistici, qualunque sia la loro struttura.
Leggi tutto

L’invecchiamento attivo: una politica centrale e prioritaria per l’Unione Europea

Riassunto
In vista del progressivo invecchiamento e dell’imminente calo della popolazione in età lavorativa, gli Stati membri dell’Unione Europea hanno concordato obiettivi audaci volti a incrementare il tasso d’occupazione e posticipare il pensionamento dei lavoratori anziani. Finora i progressi sono stati limitati e con l’allargamento la sfida si è fatta ancor più complessa.
Leggi tutto