QUADERNI EUROPEI SUL NUOVO WELFARE

Assistenza a lungo termine: un argomento centrale alla conferenza della Casa Bianca sull’invecchiamento nel 2005

Nessun aumento del deficit

Le prestazioni di SECURE si limiterebbero ai fondi disponibili. A differenza di Medicare, nel cui caso l’aumento esorbitante e imprevedibile dei costi obbliga a frequenti modifiche legislative per adeguare i tassi e le scadenze dei pagamenti, i sussidi di SECURE sarebbero organizzati in maniera tale da escludere qualsiasi eccesso di spesa. Non sarebbe prevista alcuna indicizzazione automatica dei pagamenti, e nessun limite circa scadenza e importo degli adeguamenti. Le variazioni dei pagamenti potrebbero avvenire secondo necessità per garantire che gli esborsi del programma rispettino le scadenze. SECURE è uno strumento intrinsecamente autofinanziato e non contribuirebbe assolutamente all’aumento del deficit.
Assunti. Per riassumere, la nostra proposta si basa sui seguenti assunti:
• i contributi a SECURE, pari all’11.5% dei vitalizi mensili previdenziali, partono nel 1995 per i pensionati che scelgono questa forma assicurativa.
• Il tasso di partecipazione è pari al 30% degli aventi diritto alla pensione di base (esclusi i figli, i coniugi in giovane età e le indennità forfetarie in caso di morte.
• Le spese di sussistenza straordinarie hanno inizio dopo cinque anni, nel 2000, e si limitano all’11% delle prestazioni cumulate.
• Le spese di sussistenza straordinarie saranno rimborsabili a partire dai 67 anni di età, purché il beneficiario abbia contribuito al fondo SECURE per almeno 5 anni.
Sulla base di questi assunti, il grafico seguente illustra le entrate, le uscite e l’eccedenza accumulata annualmente ai fini del fondo fiduciario SECURE.

Figura 1: Fondo fiduciario SECURE — Entrate, uscite e riserve
chen1.gif
* Nota: l’asse Y è espresso in miliardi di dollari.
Tabella 1: Tassi di sostituzione lordi in base alla retribuzione, regimi pensionistici obbligatori, uomini. Percentuale dell’ultima retribuzione lorda individuale
chen1tab1.gif
Fonte: Aggiornamento modelli pensionistici OCSE.

Tabella 2: Tassi di sostituzione netti in base alla retribuzione, regimi pensionistici obbligatori, uomini. Percentuale dell’ultima retribuzione netta individuale
chen1tab2.gif
Fonte: Aggiornamento modelli pensionistici OCSE.


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8


Tag:,